vacanza Caregiver

Al lago di Garda si organizza la “vacanza di sollievo”

L’associazione Alzheimer ItaliaVerona da diversi anni si occupa di portare sollievo ai malati formando volontari, badanti, operatori e caregiver familiari.

Molte le iniziative di cui si occupano, quella di cui parleremo in quest’articolo è la “vacanza di sollievo

 

La vacanza di sollievo

L’iniziativa “vacanza di sollievo” è dedicata alle persone malate di Alzheimer e alle loro famiglie. Un progetto che si ripete da ben 11 anni, avendo un discreto successo.

Tra gli obiettivi della vacanza vi è quello di regalare ai familiari che coprono un ruolo fondamentale nella vita dei malati una piccola vacanza.

I familiari al mattino avranno la possibilità di trascorrere del tempo libero tra passeggiate e riposo immersi nella natura mentre il pomeriggio sarà dedicato alla “condivisione” con gli altri ospiti dell’Hotel.

La sede di questa vacanza è l’Hotel Garda Family House delle Piccole Suore della Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone. Nella location molto caratteristica uno staff di psicologi, educatori e volontari, seguirà lo svolgimento di attività per i malati e i loro accompagnatori.

In un clima incentrato sull’ascolto, e con il prezioso aiuto di uno psicologo saranno individuate nuove modalità e strategie per vivere nel modo più sereno possibile il carico quotidiano assistenziale.

Allo stesso tempo, gli anziani affetti da Alzheimer verranno coinvolti in attività mirate al recupero dei ricordi e al mantenimento delle abilità residue. Laboratori per la memoria, ginnastica adattata alle esigenze, esercizi psicomotori, di coordinazione e di stimolazione cognitiva sono solo alcune delle iniziative previste e guidate da personale esperto e competente.

Linea Oceano vasche con la porta per anziani e disabili

L’iniziativa è riservata a un massimo di dieci persone con i rispettivi accompagnatori. Scelta che ha come obiettivo formare gruppi ristretti nei quali è più semplice instaurare un legame, e creare un clima di condivisione e aiuto reciproco durante l’intero soggiorno.

L’Hotel offre spazi dedicati esclusivamente ai progetti per gli ospiti e le famiglie, come una sala ristorazione a uso esclusivo.

 

“L’obiettivo che ci prefiggiamo quando organizziamo le nostre attività, è quello di mantenere le abilità residue delle persone affette da Alzheimer, così da renderle più serene” ci racconta Maria Grazia Ferrari, Presidente dell’Associazione Alzheimer Italia-Verona “e il modo migliore per riuscirci è quello di renderle protagoniste e valorizzarle. Ogni giorno, in tutte le iniziative in programma, assegniamo a ognuno degli ospiti un ruolo; questo li fa sentire ancora importanti e in grado di assolvere piccoli compiti.”

 

Alzheimer

Le principali cause della malattia di Alzheimer sono la perdita di memoria, la difficoltà di orientamento e i problemi di linguaggio.

E’ una patologia neurodegenerativa, progressiva e irreversibile, che colpisce il cervello.

La malattia di Alzheimer non è normalmente ereditaria. La causa non è quindi da ricercarsi nel proprio patrimonio genetico. Avere nella propria famiglia una persona malata di Alzheimer non significa essere destinati ad ammalarsi, perché nella maggioranza dei casi non vi è un’origine genetica. Il fatto è che si tratta di una malattia comune tra gli anziani e non è quindi infrequente che colpisca due o più persone nella stessa famiglia.

Linea Oceano vasche con porta per disabili e anziani

Ti interessa VILLAGGIO ALZHEIMER MONZA la nuova casa di cura dove il paziente si sente libero di fare tutto quello che desidera, come andare al bar o al supermercato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.