vacanze caregiver

Spiaggia accessibile ai disabili in Italia

Con l’arrivo della bella stagione si avvicina anche il momento delle vacanze. E cosa c’è di meglio di un bel week end al mare?

Complice la crisi, sempre più persone scelgono vacanze brevi, week end e non più intere settimane.

 

E i disabili?

Spesso non si tiene conto delle esigenze di tutti. Un disabile su sedia a rotelle se volesse andare al mare dovrebbe affrontare una serie di ostacoli, le tanto temute barriere architettoniche.

Trovare una spiaggia accessibile anche a chi ha problemi motori o percettivi, non è facile, ma è possibile.

Da questo problema in Sardegna nasce un progetto per rendere accessibili diversi lidi turistici.

 

L’iniziativa

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare della Sardegna ha rilasciato una nuova concessione all’associazione sportiva dilettantistica “2My Sportabilità” di Olbia.

L’oggetto del provvedimento è la sistemazione dell’arenile del Lido del Sole e lo specchio d’acqua a esso antistante, per una superficie totale che supera i 1000 metri quadri.  La concessione avrà la durata di sei anni.

spiaggia disabili

 

Il lido accessibile

L’area sarà attrezzata per ospitare persone diversamente abili.

La struttura dovrà includere un’area giochi, una per ombrelloni e lettini, gli spogliatoi, i servizi igienici, la torretta per l’assistente ai bagnanti e una pedana per il camminamento con la guida per persone ipovedenti. In questo modo sarà una perfetta spiaggia accessibile.

 

papa francesco

Anche Papa Francesco si adopera a favore della spiaggia accessibile

Ad aprile Papa Francesco ha donato un contributo per tenere aperto, almeno per un’altra stagione, lo stabilimento balneare “La Madonnina” sulla spiaggia speciale di Focene, frazione di Fiumicino (Roma).
Una realtà davvero accessibile a tutti. La colonia marina, gestita totalmente da volontari, garantisce anche un presidio medico e personale specializzato proveniente dalla Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, che assicura il bagno assistito ai disabili. Tutta la spiaggia è munita di passerelle che permettono di raggiungere autonomamente ognuno dei servizi in essa offerti (snack bar, spogliatoio, bagni, docce, zone d’ombra), fornita di pedane che consentono l’accesso autonomo agli ombrelloni e ai lettini (adeguatamente rialzati), con la possibilità di giungere fino al bagnasciuga e al mare. Lo stabilimento – che non ha scopi di lucro, perché tutti gli incassi sono reinvestiti nel progetto – è aperto durante tutta la stagione balneare dalle 9 alle 19, in qualsiasi giorno della settimana.

Già molti stabilimenti balneari in Italia, sia pubblici sia privati, si sono attrezzati per rendere accessibile a disabili la loro struttura.

Linea Oceano vasche con porta per disabili e anziani

Linea Oceano si augura che questo progetto sia preso d’esempio da tutti i comuni italiani, che a loro volta si adopereranno per rendere almeno una delle loro spiagge una spiaggia accessibile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.