Caregiver 2018

Caregiver e manovra di bilancio: facciamo chiarezza

Bonus caregiver 2018: come funziona e a chi spetta

La legge di bilancio approvata prima di Natale al Senato ha introdotto il bonus caregiver. Si tratta di un fondo per la copertura finanziaria di interventi legislativi in materia di assistenza domestica a familiari anziani o non autosufficienti. Linea Oceano, leader nella vendita di vasche per anziani, vuole fare chiarezza sulla legge caregiver e darvi informazioni precise sulle modifiche introdotte dalla Legge di bilancio 2018. Benché questo sia un provvedimento che attualmente non segna modifiche alle leggi in vigore, apre la strada a modifiche importanti.

Caregiver familiare definizione

Dunque, viene istituito presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali un fondo per il sostegno al caregiver familiare. Ma chi è il caregiver familiare? In pratica: “è la persona che assiste e si prende cura del coniuge, di una delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado ovvero, nei soli casi indicati dall’articolo 33 comma 3 della legge 104/1992, anche di un familiare entro il terzo grado, che a causa di malattia, infermità o disabilità anche croniche o degenerative non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisogno di assistenza globale e continua di lunga durata o sia titolare di indennità di accompagnamento ai sensi della legge 18/1980”.

Di conseguenza, l’approvazione dell’emendamento non significa che tutte le persone assistite grazie alla Legge 104 avranno il medesimo trattamento. Saranno proprio le future leggi definiranno i requisiti d’accesso ai benefici. Il nuovo fondo garantisce risorse pari a 20 milioni di euro all’anno per il triennio 2018 – 2020.

Caregiver e proposte di legge

Attenzione. Ci teniamo a precisare che nessuno dei provvedimenti legislativi che stiamo per citare è ancora stato approvato. Nell’attesa di conoscere quale sarà esattamente il testo unico della legge per i caregivers, riportiamo le dichiarazioni del sottosegretario al welfare Bindelli. Il provvedimento sarà il risultato della fusione di 3 disegni di legge presentati da 3 parlamentari diversi.

Nei testi si parla di agevolazioni per anziani riconosciute sottoforma di:

  • Contributi economici di 1900 euro per chi assiste un familiare over 80
  • Detrazione fiscale di 1900 euro per chi assiste un familiare disabile con erà pari o superiore ad ottanta anni
  • Nuovi contributi previdenziali per la pensione;
  • possibilità per il cavergiver di chiedere il part time e telelavoro da casa;
  • Riconoscimento della qualifica di caregiver familiare;
  • Tutela per malattie e assicurazione del caragiver;
  • Permessi Legge 104 per i caregiver familiari e i co.co.co.;
  • Ferie solidali per i caregivers.

Dalle prime indicazioni sembrerebbe che il bonus caregiver spetti ai soggetti con un reddito ISEE inferiore ai 25 000 euro annui.

Caregiver 2018: legge o bufala?

Nelle prossime settimane forniremo indicazioni più precise. Per il momento vi suggeriamo di valutare con molta attenzione le informazioni che circolano il rete. Ribadiamo che attualmente la legge non prevede nuovi aiuti in favore di anziani, ma l’attivazione del fondo per i caregivers porterà novità importanti. In sostanza, ci saranno leggi a favore dei familiari che si occupano della cura di anziani e disabili nel triennio 2018 – 2020.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.