Prodotti e servizi più accessibili per i disabili

Il 13 e 14 Settembre prossimi al Parlamento Europeo si voterà per approvare l’Atto Europeo sull’Accessibilità (Acessibility Act), ovvero un atto che definirà, per alcuni prodotti e servizi fondamentali, i requisiti di accessibilità che permettano la piena libertà e autonomia alle persone con disabilità.

L’obiettivo è quindi la non discriminazione e la conseguente facilitazione dell’inserimento nella società di persone disabili.

Il Commissario europeo per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori Marianne Thyssen ha dichiarato:

“La disabilità non dovrebbe costituire un ostacolo alla piena partecipazione alla società e l’assenza di norme comuni a livello di UE non dovrebbe essere un freno al commercio transfrontaliero di prodotti e servizi accessibili. Con questo Atto intendiamo potenziare il mercato interno e valorizzarne le potenzialità a vantaggio sia delle imprese sia dei cittadini con disabilità. In effetti, ne trarremo tutti vantaggio.”

L’European Disability Forum conferma nuovamente la debolezza dell’attuale testo che sembrerebbe non essere in grado di assicurare i diritti dei cittadini europei con disabilità e chiede che la nuova proposta sia attuata in tutti gli stati membri della Comunità Europea. Un paese civilizzato nel 2017 non può permettersi di fare ancora discriminazione e rendere difficile la vita delle persone disabili.

E’ chiaro che approvare l’Acessibility Act significherebbe rendere tutti i cittadini europei sullo stesso livello e non creare più discriminazioni verso le persone disabili.